premio

Un Sunshine Award

Riceviamo un Sunshine Award…

ma voi lo sapete cos’è un Sunshine Award? E’ questo qui, guardate

Naaaa, non è il nuovo panino di Mc Donald’s e nemmeno un premio di Marie Claire per la crema antirughe migliore dell’anno. Il Sunshine Award è un premio nuovo, se di premio si vuol parlare, senza statuetta alcuna e senza super-elogi e premiazioni con banchetti luculliani (sì, ammettiamolo, questa è una pecca, il banchetto ci vorrebbe), è un premio che viene conferito tramite passa parola tra blog letterari o simili, un premio che elogia (ma senza elogio) i blog del settore con i contenuti più meritevoli facendogli beccare un bel “raggio di sole”. Adesso, noi del Taccuino di sole ne vediamo ben poco (ma il Tequila Sunrise è come sempre l’eccezione che conferma la regola) e quindi ce lo mettiamo in saccoccia ben più che volentieri e arrossendo pure un po’. Ci pigliamo il nostro Award dagli amici de LaPiccolaVolante che ringraziamo con calorosissime pacche sulle spalle e ci prepariamo a fare passa mano ad altri blog, dodici per l’esattezza, come vuole la regola di questo virtuale premio senza premio. Ecco quindi a voi i nostri Award nonché suggerimenti, sperando siano a buon rendere per ogni lettore entusiasta o criticone che sia, son tutti i benvenuti:

Gruppo di lettura

Notte di nebbia in pianura

Blockmianotes\’s Blog

Come diventare il mio cane

In coma è meglio

Destinazione Cuore Stomaco e Cervello

Luzer!

SettePerUno

In Parole Semplici

La Collana della Regina

Hotel Messico

L\’Insolito

 

Vi ricordiamo (copiando le istruzioni de LaPiccolaVolante ) che quando si riceve questo premio si deve:

Ringraziare coloro che ci hanno premiato.
Scrivere un post per il premio.
Passarlo a 12 blog che riteniamo meritevoli.
Inserire il link di ciascuno dei blog che abbiamo scelto.
Dirlo ai premiati.

Ancora grazie a LaPiccolaVolante

…ogni tanto una catena che vale la pena non interrompere!

ps: volutamente tralasciamo di conferire l’Award ai già consacrati “mostri” del web che son già pure troppo illuminati (giustamente, per carità, ma si necessita di illuminare anche altri luoghi, noi si pensa).

E via ai festeggiamenti!!!

Annunci

Primo Premio

Mi hanno appena parlato di un

ragazzo, un

poeta, un coetaneo.

Non uno scribacchino con

quattro fogli spiegazzati come

il qui presente, ma un esimio vincitore

di concorsi di poesia.

 

Tempo fa ho letto un paio dei suoi lavori.

Poesie d’amore.

Le ha pure pubblicate, tanto che è un figo.

Mi chiedo quante ne possa rimorchiare con

simili..

doti.

 

“aaaaa” e poi “eeeeeaiotremprestamiiiiii”

e ancora:

“tuuuuuamrieee te sipreeeeeeeeee”

“oooooooooooooo”

“ma io….”

“siiiiiii”

“gnaaaaaaaaaaaaaaa”

 

più o meno suonano così.

Una nenia straziata, un cuore troppo piccolo

per tutte quelle emozioni.

Grand’uomo.

 

Ma in fondo che ne so io?

Non gli ho mai nemmeno parlato.. insomma, avrà i suoi motivi.

Lo spero almeno. Ma dove tira a parare?

Del grande amore?

già detto..

Dell’amore tormentato?

già scritto..

Della morte dell’amore?

già girato..

Dell’amore omosessuale?

oramai è obsoleto..

 

E’ solo questo che mi lascia perplesso.

Mi avessero fatto leggere venti pagine di

un tipo che descrive minuziosamente i suoi trastulli notturni

infilando il cazzo tra il materasso e il muro.. ecco..

eccotela una poesia d’amore!

 

Ma di donne, di cuori infranti, di fiori,

di sguardi, di occhi lucidi.. ce ne sono già stati così tanti..

è di muri che abbiamo voglia!

¡ materassi trapanati da masturbatori folli!

¡ cuscini sfondati da verghe inarrestabili!

¡ cavolfiori deflorati sul tavolo della cucina!

ecco quello di cui vorrei leggere..

siamo arrivati fino a questo punto,

perché fermarci a rivangare il passato?

siamo andati a fondo?

ma continuiamo!

sempre più in basso, sempre più grattando nel

denso e nel

pesante.

 

volete darmelo?

ebbene c’è già scritto sopra:

“Primo Premio”

non vi resta che firmare e

sganciare

il

malloppo.

 

F.K.