mondi

Dolce Stil Novo #2: Sonetto Caudato

Pensavo che un pensiero di tal forma

in nessun caso dentro la mia testa

avrebbe preso piede, invece questa

idea sempre più l’inconscio plasma.

M’immaginai un mondo d’altra risma,

cibernetica terra di conquista

dove la spada incide le mie gesta

sul granitico, draconico derma.

Questo lampo partì in conseguenza

di un diverbio col sesso antipodiano

che mi fece volar l’immaginanza.

Che pacchia in questo loco così strano!

Solo bit, niente ansie, ma pur senza

abbracci  e baci: sacrificio inumano!

 E così, sul divano,

con l’amor che mi tiene saldo a terra

simulo l’odio, combatto una guerra.

U.U.

nota: ogni forma di pubblicità occulta che si voglia per caso vedere nell’immagine è un fake. I detentori dei diritti di quei quattro simboletti malefici non siamo noi, ci tenevamo a precisarlo che non si sa mai (e quindi ogni guadagno va a loro, noi ci consumiamo solo le dita a giocarci). Punto.