chirurgia

Ugly duck in a mirror

Ancora una volta il brutto anatroccolo scappò ben lontano per rifugiarsi, esausto, in un buco nella neve.

L’inverno fu lungo e le sue sofferenze molto grandi… ma un giorno le allodole cominciarono a cantare e il sole riscaldò la terra: la primavera era finalmente arrivata!

L’anatroccolo si accorse che le sue ali battevano con molto più vigore e che erano anche molto robuste per trasportarlo sempre più lontano. Partì dunque per cercare nuovi luoghi e si posò in un prato fiorito. Un salice maestoso bagnava i suoi rami nell’acqua di uno stagno dove tre cigni facevano evoluzioni graziose. Conosceva bene quei meravigliosi uccelli!

I tre cigni si avvicinarono e lo accarezzarono con il becco dandogli così il benvenuto, mentre alcuni ragazzi attorno allo stagno declamavano a gran voce la sua bellezza e la sua eleganza.

Si specchiò ancora nell’acqua orgoglioso. E pensare che solo qualche giorno fa voleva morire… mentre adesso risplendeva in tutta la sua bellezza.

Sì il chirurgo aveva fatto un ottimo lavoro. Un ritocchino agli occhi, un po’ di filler sulla fronte, un po’ di tiraggio delle rughe del collo ed era come doveva essere, bellissimo.

R.V.

Annunci