Mese: maggio 2017

Congo

 

L’ incipienza é metodo,

E le cicatrici sul collo fanno ancora odore di Congo.

Dormi oh uomo dalla scura pelle

Ne hai il diritto.

Nessuno vive senza dormire.

Si dice che anche i morti in realtà non facciano altro che abbandonarsi al sonno. Definitivo.

Tra i pallet e le cassette di carta in equilibrio precario sulle teste dei magazzinieri

Rotolano le arance dell’Africa sul cemento levigato e consunto.

G.U.

Annunci

Sottosuolo

Sapore gastrico

E scintille

Di sette

 

Affidatevi al sottovuoto

O creature sommerse

I vostri pascoli musicali

Arderanno nelle notti d’estate

Illuminando di giallo le feste ubriache

E gli acquitrini di latta

Stagnare sull’asfalto drenante

G.U.

Considera le galline

 

Che per le galline radical chic, che becchettano sementi oleose e ingollano vermi di Eisen, sia poi tutto così semplice come a noi sembra, é ancora da dimostrare.

Nonostante la presunzione con cui ci approcciamo ai pennuti, che alleviamo allo scopo di nutrirci dei loro embrioni, essi hanno nello sguardo un profondo bagliore, che può anche assomigliare al lume della genialità. Siamo sicuri riguardo ai ruoli? Considera le galline, e poni i più profondi quesiti esistenziali che ti affliggono a quei rotondi occhietti laterali. É facile.

G.U.